Seleziona una pagina

In uno degli ultimi articoli su questo blog abbiamo affrontato la pubblicità a pagamento su YouTube e i suoi diversi formati, tra i quali il più comune e che tutti probabilmente conosciamo è quello a inizio video. Ma esiste un modo per saltare e andare oltre per guardare direttamente il video che abbiamo scelto? Scopriamo insieme se sia possibile e in caso affermativo come bloccare la pubblicità su YouTube.

Perché la pubblicità sui social è importante?

Prima di procedere oltre con l’articolo riteniamo doveroso fare un preambolo: se da un lato conosciamo tutti la frustrazione dovuta all’apparizione di un annuncio proprio quando stavamo già pregustando l’inizio di un video oppure nel bel mezzo di una playlist YouTube, dall’altro la pubblicità è importante e non dovremmo bloccarla. YouTube, così come molte altre piattaforme social, non è a pagamento (almeno nella sua versione di base in questo caso) ma non è neppure completamente gratis: non viene richiesta una quota in denaro come per altri servizi, tuttavia è sottinteso un pagamento in attenzione e tempo da parte dell’utente, perché questo è quello che la piattaforma vende a chi decide di farsi pubblicità sui suoi spazi. Da questo ne consegue che YouTube è gratis per gli utenti solo perché ci sono aziende che pagano per gli spazi pubblicitari, e che rifiutando di guardare gli annunci bloccandoli di fatto si sta danneggiando il proprio accesso libero ai contenuti.

Non solo: anche il mondo degli influencer e dei content creator sulla piattaforma ne verrebbe danneggiato in maniera irreparabile, poiché come abbiamo visto in un precedente articolo su come usare AdSense per guadagnare con YouTube, i canali di successo vengono pagati per le visualizzazioni che riescono a portare a contenuti promozionali inseriti generalmente a inizio video. Insomma, bloccando la visualizzazione di ads prima o nel mezzo dei video che guardiamo su YouTube si finisce per danneggiare tutta l’economia che gira intorno alla piattaforma social, influencer e utenti compresi.

È possibile bloccare la visualizzazione di pubblicità su YouTube?

Fatta la doverosa premessa possiamo entrare nel vivo dell’articolo rispondendo alla prima domanda relativa all’argomento trattato: sì, se proprio non riesci ad andare d’accordo con i contenuti promozionali, magari perché consumano dati e guardi i video da mobile oppure perché per una sera vuoi goderti una playlist senza interruzioni, è possibile evitare che appaiano. Tuttavia, dobbiamo per forza di cose ricordarti che l’utilizzo di sistemi che bloccano la visualizzazione di annunci su YouTube è malvisto dalla piattaforma e che in caso di controllo potrebbe addirittura decidere di sospendere il tuo account. Quindi, soprattutto se YouTube fa parte del tuo lavoro, ti consigliamo di valutare con attenzione l’utilizzo di qualsiasi metodo per bloccare gli ads.

Come si blocca la pubblicità su YouTube

Se sei ancora dell’idea di bloccare la pubblicità su YouTube i metodi sono di facile utilizzo e di semplice reperibilità: negli ultimi anni sono stati creati diversi strumenti sotto forma di estensione del browser utilizzato che permettono di bloccare automaticamente la visualizzazione di annunci. Si tratta dei cosiddetti adblocker, che in inglese vuole dire letteralmente blocca-annunci, che possono essere scaricati per i diversi browser di utilizzo, su tutti Firefox e Chrome e che, una volta attivati, rilevano i contenuti pubblicitari e ne bloccano la visualizzazione da parte dell’utente. I contenuti bloccati non si fermano ai soli video ads di YouTube, ma si estendono ai contenuti promozionali dei diversi siti visitati tramite browser, di fatto rendendo la navigazione online ad-free. Se la lotta di YouTube a queste estensioni non ha ancora raggiunto una modalità chiara, molti siti invece hanno già attivi metodi per combattere il fenomeno e una volta attivato l’adblocker non è raro incontrare schermate che impediscono la lettura dei contenuti sulla pagina richiesta a meno di non disabilitare l’estensione.

E su mobile?

Le estensioni da browser sono dedicate alla navigazione da desktop, ma cosa succede quando si accede da mobile? Anche per i dispositivi portatili come smartphone e tablet esistono soluzioni sotto forma di app scaricabili sia per Android sia per iOS che rendono lo stesso servizio delle controparti da desktop.

Una scelta rischiosa

Concludendo, seppur questi strumenti per bloccare la pubblicità su YouTube siano ampiamente disponibili con un minimo di ricerca, noi ne sconsigliamo l’uso, tanto più per chi è del settore: danneggiare il mercato dei social e rischiare di vedere il proprio account sospeso è un rischio che non vale pochi secondi di video annuncio da saltare.

Vuoi diventare un pro di YouTube? Scopri gli strumenti per aumentare visualizzazioni e follower YouTube di Unica Web Studio e inizia subito a guadagnare con i tuoi contenuti sui social!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi