Seleziona una pagina

La reach su Instagram è uno dei punti dolenti di chi vuole fare dei social media un lavoro: non a caso i nostri servizi possono aiutarti a potenziare il tuo profilo Instagram acquistando interazioni. Ma se da un lato noi possiamo darti una spinta – quanto importante lo decidi  tu – bisogna fare attenzione a quel che pubblichi, ma anche a come lo pubblichi. Un buon esempio è quello del ban apparso all’improvviso quasi due anni fa, azzerando la reach di alcuni post in maniera improvvisa a causa dell’uso di hashtag sino a quel momento completamente normali. Vorresti saper quali? Ecco la lista degli hashtag da evitare, pena lo shadowban.

Lo shadowban di Instagram: che cos’è?

Che gli algoritmi social siano un mondo fatto di oscillazioni e cambiamenti repentini lo sappiamo tutti: a volte i processi sono talmente estremi e subitanei da sembrare quasi un modo per mettere i bastoni tra le ruote agli utenti (e infatti in parte lo sono: scopri di più nel nostro articolo su perché acquistare follower su Instagram è legale).
Un esempio calzante, forse il più lampante accaduto sulla piattaforma sino a oggi, è l’improvviso shadowban con cui gli Igers hanno dovuto avere a che fare un anno e mezzo fa, quando tanti profili dalla sera alla mattina hanno visto la propria reach organica crollare sino a zero visualizzazioni, e di conseguenza l’engagement. Dopo il panico iniziale, i colpevoli sono stati scoperti: alcuni hashtag tra i più utilizzati sono stati improvvisamente bannati dal social delle immagini.
In seguito a questa azione di Instagram, inserendo uno degli hashtag bannati il tuo post viene oscurato agli utenti, che non lo vedranno tra i più recenti degli altri hashtag usati. Questo impedisce di ricevere visualizzazioni e interazioni e di essere visibili a utenti che non siano nel nostro seguito.
Il cambiamento dell’algoritmo è stato introdotto da Instagram nell’ambito della più ampia azione per combattere i profili falsi e i bot, ma ha colpito anche tanti utenti che non avevano fatto nulla di male.

Come evitare lo shadowban? Ecco gli hashtag da non usare

C’è poco da fare: per non essere colpiti dallo shadowban di Instagram bisogna evitare di utilizzare gli hashtag incriminati. Ma quali sono? Ecco, su questo c’è un po’ di confusione, perché la lista è davvero varia e in continuo aggiornamento. Ne riportiamo qui una aggiornata al 2019:

A
#adultlife #adulting #asiangirl #alone #asia #astreetphoto #assday #attractive #abc7ny #abcess #animenoobs #abdl #addmysc #alone #always #audaciousprayer #americangirl #armparty #ass #assworship #afourchamberedheart #africanexpeditions #agariogaming #akiralane #allbreasts #amearalavey
B
#babe #beautyblogger #boobies #booty #beautyblogger #beautydirectory #besties #brain #bbc #bikinibody #boho #books #beyonce
C
#curvygirls #costumes #cpr #curvy
D
#dadylove #date #dating #direct #desk #dedicationstudio #dm
#dogsofinstagram
E
#easter #eggplant #elevator #ebony #edm
F
#followforfollow #f4f #fishnets #fitnessgirls
G
#girlsonly #graffitiigers #gloves #goddess
H
#hardworkpaysoff #hustler #hairychest #happythanksgiving #hawks #hotweather #humpday
I
#ig #instadaily #ilovemyinstagram #iphonegraphy #instasport #instamood #instababy #italiano
K
#kansas #kindredparents #kickoff #killingit #kissing
L
#l4l #likeforlike #leaves #lulu #lean #lingerie #like #likeback #livinforalivin #loseweight
M
#master #meme #models #mustfollow #milf #mileycyrus #mirrorphoto
N
#nasty #newyears #newyearsday
O
#orderweedonline #overnight #outdoorbirth
P
#parties #prettygirl #petite #publicrelations #puppydogmondays #popular #pornfood #pushups
Q
#qatar #quadveins
R
#ravens #rate
S
#samelove #stranger #single #sallyhansen #singlelife #sopretty #selfharm #shesquats #swole #snowstorm #skateboarding #skype #snap #snapchat #saltwater #shower #shit #sunbathing #streetphoto #stud
T
#tag4like #tagsforlikes #tanlines #teens #tgif #thebaligroom #todayimwearing #treasurethesemoments #teen #twerk #thought #thighs
U
#undies
V
#valentinesday
W
#wtf #womancrushwednesday #workflow #woman #women
X
#xxx #xenociteclad #xanax
Y
#your_sinful_memory #yochale #youngmodel

Tornare visibili dopo lo shadowban

Ora che hai la lista, puoi controllare gli hashtag e renderti conto se il tuo account sia stato vittima di shadowban. In caso affermativo, come fare? Semplice: modifica il post e cancella l’hashtag nocivo per far tornare il tuo contenuto visibile. Tuttavia, potrai rimediare sono in parte al danno ricevuto: tutti sappiamo che un post Instagram riceve la maggior parte delle interazioni nelle prime ore dopo la pubblicazione, quindi quella fetta di engagement è ormai perduta.
Per fortuna abbiamo la soluzione anche a questo: puoi acquistare like italiani per il tuo canale Instagram con facilità, prova il servizio Unica!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi